Baby monitor: perché acquistarne uno di marca? Info, caratteristiche, migliori modelli, marche

Finché aspettavamo nostro figlio ci siamo occupati del corredino e di tutto ciò che poteva essere utile. All’inizio, ci sembrava di muoverci in un labirinto: amici, parenti, social, pubblicità: tutti con i loro consigli sulla assoluta necessità di questo o quello. Poi ci siamo orientati e siamo diventati esperti. Abbiamo selezionato le cose davvero utili, e tra queste c’è anche il baby monitor. Adesso, prima di acquistarlo abbiamo ancora un dubbio: perché acquistare un baby monitor di marca?

Baby monitor di marca: vale la pena?

Questi apparecchi sono formati da due unità: quella del bambino e quella del genitore. La prima sta accanto al piccolo e rileva suoni e movimenti, trasmettendoli alla seconda. Così, il genitore, tramite la propria unità, può tranquillamente impegnarsi in altre attività controllando contemporaneamente il proprio bimbo. Audio e video sono le due funzioni base. Poi ci sono possibilità diverse: proiettare luci di compagnia, suonare ninne nanne, avere una rubrica telefonica o un sensore di temperatura ecc. In ogni caso, si tratta di strumenti che useremo a lungo e che stanno vicini a nostro figlio. Strumenti che servono per la sua sicurezza: già questi sarebbero buoni motivi per acquistarne uno di marca. Ma approfondiamo la questione.

Baby monitor di marca: i materiali

Si sa che sul mercato la concorrenza è notevole, talora anche utile. Ma non basta produrre degli apparecchi e metterli in vendita. Altri elementi hanno una importanza fondamentale: p.es i materiali. Tra i materiali di un baby monitor c’è la plastica, che deve essere resistente e non tossica, i materiali per il display ed i componenti interni, le batterie. La qualità dei materiali influenza le performances e la durata del baby monitor.

Baby monitor di marca: le aziende

Aziende che sono da poco sul mercato non sono necessariamente da scartare. Ma sicuramente hanno meno esperienza, meno casistica e non hanno un ritorno sul lungo periodo dei loro prodotti. Le aziende che operano nel settore da moltissimo tempo hanno frequentemente un ritorno dai clienti, sono in grado di migliorare alcuni prodotti o singoli aspetti di un prodotto che hanno nel tempo creato problemi. Inoltre, è più facile che aziende di marca siano certificate per la qualità in base alla disciplina della Norma internazionale UNI EN ISO 9001.

Baby monitor di marca: vari modelli

E’ probabile che grosse ditte da tempo sul mercato abbiano molti più modelli rispetto a ditte minori. Questo ci facilita nella scelta, perché in tal modo possiamo trovare ciò che si avvicina di più a noi ed alle nostre esigenze. Inoltre, potrebbe essere più facile paragonare tra loro modelli simili di aziende diverse per stabilirne i pro e contro tecnici ed economici.

Baby monitor di marca: il post vendita

Dopo aver acquistato il baby monitor, è possibile che ci servano ulteriori informazioni oppure pezzi di ricambio. Può darsi che quanto scritto sul manuale d’uso non sia chiaro o che, per somma sfortuna, ci càpiti proprio l’esemplare difettato. Se si tratta di un apparecchio di marca, la ditta è sicuramente in grado di offrirci un servizio post vendita decente. Attraverso vari canali sarà possibile ottenere le informazioni che ci servono, e tutti i chiarimenti del caso riguardo pezzi di ricambio ed eventuali resi. Come clienti, il servizio post vendita è tanto importante quanto l’acquisto.

Il post vendita per la ditta

Anche per l’azienda il post vendita è fondamentale. Aiuta a raccogliere informazioni su problemi o malfunzionamenti che sono indicazioni preziose per migliorare i prodotti. E’ inoltre un ottimo strumento per fidelizzare i clienti, distinguendosi dai concorrenti.

Conclusioni

Ecco tutti i motivi per cui acquistare un baby monitor di marca è vantaggioso. Un’ultima indicazione. Se possibile, scegliere un’azienda facilmente reperibile nella nostra zona: sarà più facile interagire ed ottenere quanto necessario.

Sicurezza di nostro figlio, molteplicità di modelli e servizio post vendita sono buoni motivi per scegliere un baby monitor di marca

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
Migliore Baby Monitor